mercoledì 18 settembre 2013

Paolo e Nicolas a Leyton: "É stato bello lo stesso!"

Abbiamo raccolto le testimonianze di Paolo e Nicolas, ieri sera presenti a Leyton a tifare per il Notts.

Paolo: "Fra ritardi classici di treni e metrò arrivo con Romeo, mio figlio, allo stadio dell'Orient giusto in tempo per acquistare i biglietti, contattare Nicolas (l'amico juventino, e ora anche tifoso del Notts, che vive a Londra) e per il classico hot dog pre-gara. L'atmosfera viene rallegrata dalle cheerleaders e dalla mascotte del Leyton che stringe la mano a Romeo in segno di fair play. La gara purtroppo finisce con una sonora sconfitta per noi bianconeri, fra molta delusione, ma anche momenti divertenti con canti ironici dei tifosi Magpies, come il "4-3 we're going to win 4-3" quando si era sotto di tre reti. Bellissimo conoscere nuovi fans, come Nicolas e scambiare due chiacchiere sul calcio in bianconero. 

Bello anche scambiare due parole aspettando il treno con alcuni tifosi del Leyton, sulla partita e sul calcio in generale. Ho anche conosciuto un "vecchio" tifoso del Notts che, dopo aver visto la sciarpa di Italian Magpies, mi ha subito mostrato orgogliosamente il suo braccio con tatuato il logo della Juve. Atmosfera tranquilla, fair play, certo serata calcisticamente da dimenticare, ma il "sapore del calcio vero" si è assaporato ieri sera a Leyton. You Pies".

Nicolas: "A parte il risultato, è stata una bella esperienza conoscere tifosi come Paolo, Joshua e tanti altri. Mi dispiace che la squadra non riesca ad ottenere buoni risultati, serve un grosso cambiamento".