martedì 27 agosto 2013

Liverpool-Notts County 4-2 (d.t.s)

4-2 (d.t.s.)
Sterling(4'), Sturridge(29'), Sturridge(109'), Henderson(110')-Arquin(62'), Coombes(84')


Liverpool: Mignolet, Johnson, Cissokho, Toure, Wisdom, Allen, Luis Alberto, Gerrard (c), Sterling, Ibe, Sturridge. 
A disposizione: Jones, Agger, Aspas, Coutinho, Henderson, Lucas, Borini.

Notts County:  Bialkowski, Dumbuya, Stevens, Liddle (c), Smith, McGregor, Bell, Labadie, JCR, Fotheringham, Arquin.
A disposizione: Coombes, Thompson, Spiess, Tempest, Boucaud, Murray, Nangle.



       MATCH REPORT       

Il  Notts County non si presenta di certo con i favori dei pronostici. Una vittoria pagata profumatamente dai bookmakers, i quali avranno certamente dato un'occhiata allo storico della sfida. 62 gli incontri totali, solo 15 le vittorie dei Magpies contro le 35 dei Reds.
Come se non bastasse l'impari livello tecnico, il Notts arriva da un inizio di stagione tutt'altro che positivo: solo 1 punto conquistato in 4 gare. I Reds invece sono a punteggio pieno in Premier League con 2 vittorie, entrambe per 1-0.

Arrivata ad Anfield, la squadra ha sostato al memoriale per le 96 vittime dell'Hillsborough lasciando un gagliardetto autografato, prima di far ingresso nello stadio.

Al fischio d'inizio i tifosi ospiti si fanno sentire eccome. La Wheelbarrow Song risuona ad Anfield.
Purtroppo passano solo 4 minuti quando il Liverpool va in rete.
É Sterling a portare a spasso tutta la difesa, e a scoccare un tiro imparabile appena entrato in area. Doccia fredda, ma i Magpies continuano a cantare.
I problemi difensivi sono accentuati dalla mancanza di Leacock e di Sheehan, sostituito quest'ultimo da Stevens con all'attivo appena un allenamento con la squadra di Kiwomya.

Poco dopo un altro errore difensivo rischia di compromettere la situazione. Palla persa e punizione dalla trequarti. Gerrard la manda fuori. Sul ribaltamento di campo è il Notts che ottiene una punizione. Si incarica della battuta Labadie che tira una sassata. Il pallone viaggia rasoterra prima di alzarsi all'improvviso. Mignolet riesce ad alzare le mani e respingere centralmente. Campbell-Ryce riceve la sfera e prova un tiro che finisce altissimo.

Si arriva al 15esimo quando il Notts inizia a prendere coraggio avventurandosi con insistenza nella metà dei rossi. 
Ottimi gli spunti di Dumbuya che avanza dalla difesa, di Arquin e JCR. Il più attivo è McGregor con la sua velocità. La marcatura sullo scozzese è infatti molto precisa, con raddoppi costanti.

Proprio nel momento in cui il Notts esce dal guscio, il Liverpool raddoppia. É il 29' quando Gerrard imbecca Sturridge che da sinistra infila Bialkowski. Azione molto bella quella dei padroni di casa, ma la retroguardia bianconera avrebbe potuto ancora una volta fare meglio.

Le coperture difensive dei centrocampisti sono spesso efficaci, è proprio il reparto difensivo a fare acqua.

Appena passata la mezzora, finalmente Bialkowski può far vedere di che pasta è fatto. Calcio d'angolo di Gerrard, ancora testa di Agger. Tiro potente destinato alla rete. Il polacco però non ci sta a subire il terzo gol e si esibisce in un balzo felino, spettacolare quanto efficace.

Al 38' il Liverpool avanza fino in area. Ci pensa Liddle a spassare la sfera dopo un contrasto. I padroni di casa chiedono il rigore, ma si continua a giocare.

I Reds vanno di nuovo vicino al gol al 40' quando, a seguito di una bella azione corale, Gerrard viene servito nell'area piccola e centra il palo da posizione defilata.

Per rivedere il Notts nei pressi dell'area avversaria, bisogna aspettare un paio di minuti. Ottima l'azione giocata da McGregor, Arquin, JCR e Labadie. Proprio Joss Labadie cerca di liberarsi di tre avversari, ma la palla viene intercettata di poco. Si sarebbe trovato a tu per tu con Mignolet.

É questo l'ultimo brivido della prima frazione che scivola via dopo 2 minuti di recupero.

Le due squadre rientrano in campo senza effettuare sostituzioni. Il Liverpool ha sostituito Cissokho con Agger ad inizio partita per infortunio.

Il Notts parte più convinto. Non c'è nulla da perdere. I primi 5 minuti vengono giocati davvero bene sia in fase di possesso che non. Anche in attacco la squadra di Kiwomya sembra poter essere più incisiva.

Al 52' arriva il primo cartellino della partita. É JCR a finire sul taccuino dei cattivi per aver atterrato Sterling, mentre ripartiva sulla fascia sinistra.

É ancora Dumbuya ad infilarsi tra le linee nemiche, manca però l'ultimo passaggio. 
Al 58' è McGregor a salire sugli scudi. Prende palla a centrocampo e superare in velocità un primo difensore. Tenta con un secondo, costringendolo a buttare la palla in calcio d'angolo. Il conseguente tiro viene deviato ancora in angolo. Questa volta Labadie trova la sfera pulita, ma il tiro è debole e il pallone esce a fil di palo.
Sempre McGregor prova una tiro da fuori area parato a terra.

Al 62' avviene la magia. Un giocatore in maglia bianconera viene atterrato poco dopo la metà campo, punizione. Batte lungo Fotheringham, deviazione di testa e palla ad Arquin. Ancora un colpo di testa che colpisce la parte sotto della traversa. GOL! Probabilmente in posizione di fuorigioco, ma l'arbitro convalida.
I tifosi esplodono in un boato. 

Forse non è proprio una serata fortunata per il Liverpool che colpisce ancora un palo al 69', questa volta con Toure. É il terzo della gara.
Il primo cambio per il Notts avviene subito dopo con l'ingresso di Thompson al posto di Campbell-Ryce.

Al 77' trova spazio anche Andre Boucaud che sostituisce Fotheringham. Pochi secondi dopo arriva il secondo giallo della gara, questa volta per Arquin.

L'occasione del pareggio arriva a dieci minuti dal termine quando Stevens super un avversario e serve Labadie al limite dell'area. Il centrocampista sbaglia lo stop, la palla finisce a Curtis Thompson il cui tiro viene purtroppo deviato.

Kiwomya si gioca l'ultimo cambio per dare più spinta in avanti. Entra Coombes al posto di Bell. É proprio Adam Coombes a regalare una gioia immensa ai Magpies. Due minuti dopo il suo ingresso finalizza una perfetta azione offensiva. Palla McGregor ad Arquin che serve l'assist e si porta a casa il titolo di migliore in campo. É 2-2. É qualcosa di incredibile. Festa sugli spalti, almeno per 3,000 cuori bianconeri!

Manca poco alla fine. Qualcuno sente la pressione e per una volta non sono gli ospiti. Tutti vogliono l'impresa.
Dagli spalti si alza una voce, non timida, ma potente, bella, enorme: IT'S JUST LIKE WATCHING JUVE!!!
É proprio così signori, questo secondo tempo è stato incredibile.

4 minuti di recupero che separano dall'extra time, il Liverpool ci crede, il Notts County pure. I reds si riversano in attacco e provano diverse conclusioni dalla distanza. 
Finiscono i 90 minuti. Il risultato è 2-2.
Extra time.

Il primo tempo supplementare scorre come gli ultimi minuti dei tempi regolamentari. Le due squadre si danno battaglia. Entrambe vanno vicino al gol. Da segnalare l'infortunio occorso a Toure, costretto ad uscire dal campo in barella.
Il difensore rimane per alcuni minuti a terra, sono dunque 4 i minuti da recuperare.
Il Notts è in avanti. Cross per Coombes sulla sinistra, deviato di mano. Non viene ravvisata alcuna irregolarità. Prende la palla Stevens, che entra in area e finisce a terra, ma non è rigore.
Sul ribaltamento di fronte il tiro da posizione defilata di Sturridge trafigge inesorabilmente Bialkowski, che tocca la sfera ma non riesce ad evitare la rete.

Le fiammate del Notts che avevano contraddistinto gli ultimi 20/25 minuti di partita vanno spegnendosi. Il Notts cerca di approfittare della superiorità numerica, ma viene infilato in contropiede. Troppa la voglia di raggiungere un traguardo incredibile. Con il gol del 3-2 cessano di fatto le forze dei Magpies, che si vedono ancora infilare da Henderson.

Finisce 4-2 con una prova davvero positiva per i Magpies.
Nel primo tempo si ripetono alcuni vecchi errori che portano il risultato sul 2-0.
La seconda metà vede scendere in campo una squadra nuova che dà davvero filo da torcere ai giganti del Liverpool, rimontando due reti e rischiando addirittura di passare in vantaggio.

L'avventura in Capital One Cup è dunque al capolinea. Ora però deve iniziare la vera stagione del Notts County. Bisogna portare in League 1 tutte le cose belle di stasera. Bisogna portare questo spirito di squadra su tutti i campi d'Inghilterra.

É stata una serata fantastica. L'esito non è stato il migliore, ma qualcosa di eccezionale lo stesso. I giocatori hanno ricevuto gli applausi dai loro tifosi orgogliosi.


Goal :
4
2
Possesso palla :
55%
45%
Tiri in porta :
9
5
Tiri fuori :
19
5
Calci d'angolo :
8
3
Falli :
9
18
Più falli :
Johnson (2)
Labadie (6)
Cartellini gialli :
2
2
Cartellini rossi :
0
0
Spettatori:          42,231 (circa 3,000 tifosi ospiti)

MAN OF THE MATCH: Yoann Arquin









Potete visualizzare altre foto sul Sito Ufficiale del Notts County Football Club.