domenica 2 settembre 2012

Udinese-Juventus 1-4


1-4
(Lazzari 33'-(r)Vidal 14', Vucinic 46', Giovinco 52', Giovinco 70')

Formazioni iniziali

ParmaBrkic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Pereyra, Lazzari, Armero; Fabbrini, Di Natale.
A disposizione: Padelli, Heurtaux, Coda, Angella, Antunes, Pasquale, Faraoni, Willians, Allan,  Muriel, Barreto, Maicosuel


Juventus: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Giovinco, Vucinic
A disposizione: Storari, Branescu, Caceres, De Ceglie, Pogba, Marrone, Giaccherini, Matri, Quagliarella


Il VIDEO della partita lo potete trovare sul forum VecchiaSignora.com

Una buona Juventus cala il poker a Udine. La squadra di Guidolin paga la stanchezza dopo la gara della settimana contro lo Sporting Braga. Già al 10' del secondo tempo i padroni di casa non ne hanno più.
Ma partiamo dall'inizio. Numerosi i tifosi juventini sugli spalti, la formazione della Juve vede il rientro di Giorgio Chiellini in difesa, per il resto confermata la squadra che ha battuto il Parma una settimana fa. 
Passano 10 minuti in cui le squadre si studiano non senza attaccarsi, e c'è già il primo episodio: Giovinco salta di testa in area spostando il pallone, Danilo lo spinge contro il suo portiere Brkic. Per l'arbitro è rigore ed espulsione. Cartellino forse eccessivo, ma il rigore sembra esserci. Sul dischetto si presenta Arturo Vidal che spiazza l'appena entrato Padelli.
É l'1-0, gara in discesa. L'Udinese subisce il colpo e la partita si fa un po' nervosa con falli a centrocampo. Ci pensa Mirko Vucinic nel recupero a siglare il 2-0 che porta la sua Juve ad un intervallo tranquillo. 
Il secondo tempo, come detto, vede un'Udinese visibilmente stanca che non si oppone più di tanto agli attacchi dei ragazzi di Carrera/Conte. É terreno fertile per Giovinco che mette a segno due reti, la prima dopo mancata trattenuta di Padelli, la seconda con una bella azione corale.
Seconda vittoria su due, 6 gol fatti ed uno subito. Avanti così!
























































foto ©Juventus Member ©LaPresse