sabato 3 marzo 2012

Stemmi e Divise


1866-1873
Quando il Club venne fondato nel 1862 i giocatori non indossavano una divisa: ognuno vestiva gli abiti che aveva e le squadre si distinguevano per via dei cappelli o delle sciarpe di colore diverso.

Le prime testimonianze dei giocatori che indossano un'uniforme risalgono al Febbraio 1867, quando il club scese in campo contro lo Sheffield FC in un completo a strisce nere e arancioni, secondo un rapporto del The Nottinghamshire Guardian. Quando il Club giocò per la prima volta nella FA Cup nella stagione 1877-1878, i giocatori indossavano magliette a tinta unita con lo stemma della città di Nottingham su campo nero. 


1877-1880
É possibile che questo fosse il distintivo della Nottinghamshire FA assegnato ai giocatori che avevano  rappresentato la contea in un match con il Queen's Park. Era comune che i giocatori scelti per giocare con loro contea o addirittura il loro paese cucissero i distintivi assegnati in tali occasioni sulle loro divise.


1880-1890
Secondo il The Nottinghamshire Guardian, la squadra vestiva "orange and black" nel dicembre 1879. Nel 1880 il Club era uno dei più rispettati nelle Midlands nord e, ora in divisa "cioccolato" e blu, era invitato a diventare uno dei membri fondatori della Football League nel 1888. 
1890-1900


Le prime notizie del Club nella ormai tradizionale divisa bianconera risalgono al 1890, un anno prima della prima apparizione in finale di FA Cup. 

Nel 1903 il Club italiano della Juventus decise di rimpiazzare il vecchio completo rosa ormai scolorito e consumato con una divisa originale inglese. Il caso volle che tra le fila dei bianconeri di Torino militasse John Savage, un uomo inglese, che prese l'incarico di procurarsi le nuove divise. Scrisse ad un amico a Nottingham, che pare fosse un tifoso del Notts County, e ordinò il nuovo kit di maglie, che ancora oggi sono la divisa della Juventus.


1923-1926
La fortuna del Notts County era però latente e si giunse alla terza retrocessione, dopo la Grande Guerra. Due anni dopo, nel 1923, ecco il terzo titolo di Second Division, vinto con la divisa bianconera e, ancora una volta, lo stemma della contea di Nottingham. 

Il Notts County rimase in First Division solo per tre stagione prima di tornare in Second, dove lottò fino al 1935 prima di essere retrocessi ancora. La divisa "cioccolato" e blu fece ancora un'apparizione nel 1934, ma su subito sostituita.
1946-1947

Durante la Seconda Guerra Mondiale, il Notts usò delle divise a strisce orizzontali bianconere, ma quando riprese il campionato, nel 1946, i giocatori scendevano in campo con una divisa bianca. Inoltre il Club riuscì a tesserare Tommy Lawton, nazionale inglese, che attirava allo stadio 30/40.000 persone per partite di Third Division.
1950-1952
Da quella stagione la divisa era bianca con uno scudo nero su cui comparivano le iniziali del Club NCFC (Notts County Football Club).
      1950                                 


Nel 1950 venne introdotto un nuovo stemma rappresentante un magpie (gazza ladra) ma non ebbe molto successo e i giocatori decisero di rimuoverlo.

Per la stagione 1962-1963 il Club tornò a vestire le maglie completamente bianche con lo stemma ufficiale e pantaloncini neri.
1962-1963
Lo stemma racchiudeva i simboli della città, in particolare la figura di un arciere, in riferimento alla leggenda più famosa nel Nottinghamshire. Con quello nuovo stemma e, di nuovo, la maglia bianconera il Notts gioco tutta la decade.


1977
Nell'ultima partita della stagione 1974-1975 contro il Manchester United, si vide sulle maglie un nuovo logo raffigurante un magpie. Questo stemma tuttavia non apparve regolarmente sulle divise fino alla stagione 1977-1978.

1977-1978

Per la stagione 1986-1987 lo stemma fu ridisegnato: due magpies appollaiati su un pallone.

Nel 1997, dopo il ritorno in Division Two grazie a Sam Allardyce, il logo del club fu, ancora una volta, riprogettato. Il logo precedente fu posizionato sotto uno scudo giallo e fu aggiunto l'anno di fondazione del Club.
2002

1986-1987

1989-1991
Il 140° anniversario del Notts County arrivò nel 2002 e fu caratterizzato da un altro restyling del logo, che fu semplificato e e posto su uno scudo dorato.
2000-2001
2001-2002
2009




Nel Luglio 2009 il Club fu rivelato da due finanzieri, Russel King e Nathan Willet, che avevano promesso di riportare il club in Premier League entro cinque anni. Senza alcun confronto coi sostenitori decisero di introdurre un nuovo logo.


Purtroppo le garanzie dei due finanzieri risultarono infondate e la stagione fu un vero e proprio fallimento, non solo sportivo. Il Club fu truffato e le previsioni per il futuro non erano di certo rosee.
Il Club si risollevo grazie all'acquisto da un consorzio guidato da Ray Trew e vinse il campionato di League Two (quarta serie inglese).
Nell'aprile 2010, dopo varie consultazioni con i tifosi, è stato disegnato il nuovo logo che racchiude in sè i simboli dei precedenti.
Dalla stagione 2010-2011 è il nuovo logo del Notts County, modificato solo per la celebrazione dei 100 anni allo stadio Meadow Lane. 
2011-2012
2005-2006
2009-2010




NOTTS COUNTY 150th ANNIVERSARY
2012-2013

Questa divisa merita di essere raccontata. É la divisa celebrativa dei 150 anni, indossata nella stagione 2012-2013.
Classica, semplice, fantastica.
Sulle strisce nere vi sono i nomi di tutti gli abbonati e sotto il logo la dicitura "Notts County Football Club
The World's Oldest Football League Club
Celebrating 150 Years 1862-2012"
il che la rende davvero speciale.


2012/2013 con sponsor





Per qualsiasi precisazione contattateci con una mail a info@italianmagpies.com

Tutte le immagini sono tratte da Historical Kits.
Il testo è tratto da Historical Kits.